Sostituire l’olio al cambio automatico

by | Set 13, 2021 | Auto&Moto | 0 comments

La domanda è semplice: al cambio automatico va sostituito l‘olio? La risposta è chiara: sì, al cambio automatico va eseguita la regolare manutenzione. Il tagliando deve essere compatibile con le specifiche fornite dalla casa madre, sia in termini di tipo d’olio da utilizzare sia in termini di quantità sia in termini di km percorsi.

È importante sapere che questo organo della trasmissione è molto delicato. La sua rottura, oltre all’evidente fermo dell’auto, può determinare ingenti costi di riparazione o di revisione. Preservare la salute e l’efficienza del cambio automatico è, per questo motivo, molto importante.

Quando si cambia l’olio nel cambio automatico?

Non c’è una vera e propria data di scadenza anche se è consigliabile cambiarlo ogni 3 anni. Alcune case automobilistiche suggeriscono di cambiare l’olio ogni 60-100.000km. In realtà esiste un piccolo “trucco” per capire quando è necessario fare la manutenzione al cambio automatico.

La manutenzione va effettuata quando il numero di giri necessari per far intervenire la cambiata aumenta.

Bastano già 2-300 giri/minuto in più per capire che è ora di effettuare il tagliando. Questo avviene perché la viscosità del liquido aumenta e il convertitore di coppia (l’organo principale che determina quando è il momento di cambiare la marcia) non riesce a intervenire prontamente.

Come si fa il cambio d’olio al cambio automatico?

A differenza di un qualsiasi altro tagliando, la manutenzione del cambio automatico è molto più complessa e deve essere fatta da una officina specializzata. Nel tagliando normale basta svitare il tappo presente nella coppa dell’olio per far defluire, per gravità, l’olio esausto. Nel cambio automatico ci sono due diversi livelli nei quali il liquido viscoso è contenuto e, per questo motivo, va effettuato con un apposito macchinario a motore – normalmente – acceso.

Quanto olio serve?

Normalmente servono circa 8-10kg d’olio. La viscosità e le specifiche dipendono molto dal tipo di cambio e dalla potenza del motore.

Quanto costa?

Il costo della manutenzione varia in base al modello della vettura, al materiale utilizzato e al tipo d’intervento. In alcune vetture il cambio automatico è facilmente accessibile, mentre in altre non lo è. In quest’ultimo caso è necessario utilizzare più tempo per raggiungere il dispositivo che, ovviamente, fanno aumentare i costi.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Esercizio arbitrario delle proprie ragioni

Esercizio arbitrario delle proprie ragioni

L'esercizio arbitrario delle proprie ragioni è un reato che fa capo all'articolo 393 del codice penale. Rappresenta un tipo di delitto che si configura quando un soggetto, nel tentativo di far valere le proprie ragioni (reali, presunte o inesistenti) minaccia o...

Patente ritirata, è possibile guidare per una emergenza?

Patente ritirata, è possibile guidare per una emergenza?

La domanda è questa: è possibile guidare con la patente ritirata a causa di una emergenza, ad esempio per recarsi all'ospedale? La patente ritirata, ed è facile comprenderlo, in linea teorica non permette di guidare alcun mezzo. Esistono delle situazioni per le quali...

Risparmio idrico: come risparmiare sull’acqua e sulla plastica

Risparmio idrico: come risparmiare sull’acqua e sulla plastica

Dobbiamo bere almeno due litri d'acqua al giorno. Questa regola è ben conosciuta e ci permette di rimanere in salute. Il nostro organismo ha bisogno di tanta acqua per rimanere vitale; il prezioso liquido, infatti, costituisce circa il 60% dell'intera composizione del...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: