Home 9 Auto&Moto 9 Riscaldare il motore prima della partenza

Riscaldare il motore prima della partenza

by | Ott 11, 2022 | Auto&Moto | 0 comments

È opinione comune che, nelle automobili, riscaldare il motore lasciandolo girare al minimo abbia effetti benefici. In particolare, l’accensione del motore per qualche minuto – secondo questa teoria – permette al motore di lubrificarsi e di avere meno stress meccanico durante la marcia.

In realtà, questo tipo di operazione non ha alcun effetto benefico e, certamente, comporta uno spreco di carburante. In alcuni casi, il pre-riscaldamento del motore può portare a lungo andare a una maggiore usura delle parti in movimento, specialmente i pistoni e della testata. Questo perché durante la combustione si genera calore sia per lo scoppio della miscela aria-carburante, sia perché i pistoni sfregano lungo la camera di combustione formata dalle pareti del cilindro.

Il calore prodotto si conserva nella parte “centrale” del motore, specialmente a livello del pistone, del cilindro e tramite il riscaldamento dell’olio motore. Le altre parti rimangono molto più fredde poiché il calore generato non si distribuisce con la stessa velocità.

Intervento del radiatore e del sistema di raffreddamento

Quando il motore è al minimo la pompa dell’acqua lavora parzialmente. Inoltre, nella maggior parte dei motori, esistono dei sensori che limitano il raffreddamento motore nei primi istanti dopo l’accensione. Questo avviene perché il motore funziona meglio alle temperature più alte d’esercizio.

La vettura che rimane per troppo tempo al minimo ha, un attimo prima di partire, una temperatura più alta all’interno del blocco motore rispetto alla parte esterna. Immediatamente dopo la partenza si attiva la pompa dell’acqua che, di fatto, raffredda ancora di più le parti a minor temperatura. Questo meccanismo comporta uno shock termico che, alla lunga, può causare delle irregolarità nella struttura metallica del motore.

Partire a bassa velocità

La migliore strategia per affrontare questo tipo d’inconveniente è rappresentata da una partenza a bassa velocità, tramite la quale è possibile garantire una migliore distribuzione della temperatura del motore. Inoltre, si risparmia del carburante altrimenti sprecato durante la fase d’attesa.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinque consigli per far durare di più il motore

Cinque consigli per far durare di più il motore

Il motore di una automobile è un elemento molto complesso che rappresenta il risultato di altissimi livelli di ingegneria. Negli ultimi decenni la potenza dei motori è aumentata, e anche di molto, pur mantenendo cilindrate inferiori. Al tempo stesso, ogni motore di...

Finanziarie e prestiti, la rata con pochi soldi

Finanziarie e prestiti, la rata con pochi soldi

Con la recente crisi economica sempre più persone si sono trovate costrette a chiedere in prestito soldi alla banca o alla finanziaria, sia per acquistare beni sia per pagare altri debiti. Il meccanismo è ben conosciuto: di fronte alle difficoltà si tende a...

Auto a folle quanto si risparmia di carburante?

Auto a folle quanto si risparmia di carburante?

Durante la marcia è possibile risparmiare benzina o diesel lasciando il motore a folle? Questo "trucco" sembra far risparmiare carburante ed è utilizzato da molti automobilisti. Durante i tragitti in discesa, la macchina acquisterà velocità senza l'intervento del...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: