Gli atti giudiziari sono lo strumento utilizzato da Enti appartenenti allo Stato (Comune, Tribunale, Procura) attraverso i quali è possibile notificare a un soggetto privato oppure a una azienda delle comunicazioni di carattere legale. Il ricevimento di un atto giudiziario, tuttavia, non è necessariamente qualcosa di preoccupante poiché, nella maggior parte dei casi, potrebbe essere una semplice notifica.

Atti giudiziari con avviso che inizia per codice 788,
La maggior parte delle volte, una raccomandata con codice 788 contenente atti giudiziari riguarda atti relativi a multe, verbali oppure accertamenti di tipo finanziario.

L’atto va notificato al diretto interessato. Qualora lo stesso non fosse presente, il postino lascia un preavviso nella cassetta delle lettere. Tutti i preavvisi hanno un codice univoco che ne permette la tranciabilità.

Raccomandata 788, chi la manda? Potrebbe essere un ente pubblico, oppure la notifica di una sanzione amministrativa che deriva da una multa (codice della strada).

Codice che inizia con 788

Gli atti che, come codice, hanno 788 sono relativi, nella maggior parte dei casi, ad accertamenti stradali oppure a verifiche in essere sulla posizione fiscale degli immobili o delle vetture.

C’è da preoccuparsi? La maggior parte delle volte no. Questo tipo di notifica è generalmente associata a comunicazioni di verbali. In alcuni casi, tuttavia potrebbero essere comunicazioni meno gravi ma altrettanto importanti, come ad esempio quelle relative a variazioni dell’ambito immobiliare.

Giacenza e ritiro

Qualsiasi atto giudiziario si intende automaticamente notificato anche se non ritirato. In questo modo lo stato si “autotutela”. Qualora l’atto non fosse ritirato si intende automaticamente notificato al destinatario.

I termini di giacenza sono di 180 giorni nei quali il destinatario può ritirare il cosiddetto plico presso l’ufficio postale designato.

Un pensiero su “Atti giudiziari e raccomandata con codice 788”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *